martedì 23 luglio 2013

L'anguria senza semi esiste!

L'Italia comincia a sembrarmi davvero lontana. Me ne sono accorta ieri sera quando ho visto un film Letters to Juliet, che mi è piaciuto un sacco e che era largamente ambientato in Italia, a Verona. Ho notato quanto effettivamente siamo diversi da loro e quanto loro ci adorino per questo! Ho deciso che una cosa che voglio imparare dagli americani è il grandissimo orgoglio che hanno per la loro nazione. Noi spesso lo diamo per scontato o non gli prestiamo così tanta importanza, ma in realtà credo che, così come fanno loro appendendo bandiere ovunque (anche fuori da casa nostra ce n'è una), dovremmo essere fieri di sbandierare la nostra nazionalità. A maggior ragione noi italiani vista la grandissima e, nonostante tutto, davvero buona fama che abbiamo. Altra cosa che ho deciso è che voglio vedere tutti (o quasi) i DVD che hanno in casa. Ne possiedono una collezione enorme, la prima volta che l'ho vista sono rimasta estasiata, mi piace tantissimo vedere film. Ne hanno così tanti perché anche loro adorano il cinema e perché loro figlio maggiore organizza casting per i film. Penso che sia un lavoro favoloso, è sempre a contatto con le star del cinema e le ha persino fatte conoscere a Susie e Charlie! Susie mi ha raccontato che una volta ha cenato a casa loro James Franco e che nel MIO letto ha dormito un'altra star molto famosa, di cui non ricordo il nome. Wow! Matthew, il figlio maggiore, vive in Canada e verrà qui il 31 di luglio, non vedo l'ora di incontrarlo, Susie mi parla un sacco di lui e deve essere una persona molto interessante. Ha detto che ha 38 anni ma ne dimostra 28: sa 5 lingue perché riesce ad impararle facilmente, adora il modo di parlare dei neri e ne ha preso l'accento perché passa un sacco di tempo con loro, ha un fantastico orecchio per la musica (all'high school era nella banda della scuola), adora la buona cucina e viene sempre scambiato per un italiano, cosa che non gli dispiace e che usa a suo vantaggio! Proprio per questo fatto mi ha detto che non vede l'ora di conoscermi e che vuole assolutamente che gli insegni qualcosa. Hanno anche un altro figlio David che, a detta di sua mamma, ha 28 anni ma ne dimostra 38 hahah: è una persona molto seria, raramente scherza, va tutti i giorni in palestra, pratica molto sport e  mangia solo salutare. Lui vive a Canton ma non l'ho ancora visto, spero di incontrare anche lui presto :)
Stamattina ho raggiunto il mio record: ho dormito fino alle 9.30! Quando ho fatto colazione non ho visto nessuno, così sono risalita in camera e ho chiamato i miei genitori. Abbiamo parlato tanto, gli ho raccontato un po' di cose. Oggi oltretutto è il loro 19 (o 20!?) anniversario di matrimonio!! Spero che abbiano passato una bella giornata :)
Siccome non avevo nulla da fare, a causa delle varie richieste, ho scattato un po' di foto della stanza, ecco il risultato:


My wonderful bed


La scaletta!!


Mini salotto


La scrivania


L'angolino che adoro

Questa invece è la casa vista dall'esterno:


The house

Quando sono scesa di nuovo in cucina c'era Stefan ma era molto silenzioso e si comportava come l'altro giorno, lui mi ha detto che era molto stanco dall'allenamento, ma deve essere uno un po' lunatico... In ogni caso non volevo farmi rovinare l'umore così quando Susie, verso mezzogiorno,  ci ha chiesto se volevamo andare con lei a Jackson, io ho subito accettato; lui è rimasto a casa a dormire un po'. Siamo andate nello stesso edificio del primo giorno, quello dove si tengono i matrimoni, perché la stessa coppia giovane che era già venuta la prima volta, voleva mostrarlo anche ai genitori. Mi hanno salutata calorosamente e mi hanno chiesto come mi sto trovando in Mississippi, che carini! Dopo che anche i genitori, estasiati quanto i figli, hanno finito il giretto turistico, siamo andate in una specie di supermercato davvero ENORME, dove abbiamo fatto la spesa e, dove si è realizzato uno dei miei sogni: l'anguria senza semi esiste!! Non voglio sapere quanto geneticamente modificata quella roba sia, ma in ogni caso sono rimasta senza parole! Ovviamente l'abbiamo comprata: amo l'America :') Io ho anche trovato un libro enorme di fotografie di Marilyn Monroe (che adoro) a soli $10, quindi l'ho comprato. Anche qui ho notato che tutti si salutano e sono tutti amichevoli, ogni volta che Susie mi presenta a qualcuno, appena dice che arrivo dall'Italia sgranano gli occhi, mi riempiono di domande e di complimenti. La gente del sud è davvero così calorosa come dicono. Prima di uscire ci siamo fermati in questa specie di bar fighissimo e che costa pochissimo (abbiamo speso 2 dollari a testa) dove ordini l'hot dog e una bevanda, loro ti danno un bicchiere vuoto, pane e wurstel, poi tu ti riempi il bicchiere di quello che vuoi e ti prepari il tuo hot dog con quello che vuoi (ogni tipo di salsa o condimento). Poi, da americano doc, abbiamo incartato l'hot dog, messo il coperchio alla coca e abbiamo mangiato in macchina al ritorno, proprio come fanno nei film! Non ho ancora capito come riescano a guidare e mangiare cose da cui straripa ketchup senza sporcarsi, ma ce la fanno! Mentre eravamo in macchina Susie mi ha fatto il solito controllo giornaliero delle parole che ho imparato e si è complimentata perché dice che imparo in fretta e che se andiamo avanti così ogni giorno, nell'arco di un mese ne avrò già imparate centinaia! Mi ha anche detto che le risulta più facile capire me di Stefan e questo mi ha rasserenata: allora non sono io a non capire, è lui che parala in modo strano. Una volta arrivate a casa, sono rimasta in camera a guardare un nuovo programma su Mtv (l'hanno trasmesso a ripetizione per tutto il pomeriggio) non so se lo facciano anche in Italia ora, comunque  si chiama Parental Control, in sostanza i genitori scelgono 3 ragazzi per la figlia, lei esce con tutti e 3 e poi ne sceglie uno.
Ad un certo punto Susie mi ha chiamata dicendo che voleva presentarmi delle persone; mi ha presentato 3 ragazzi che erano venuti a vedere la casa perché sono una specie di compagnia cinematografica e vogliono girare un film in questa casa! Wow!! Hanno fatto un sacco di foto a tutte le stanze e poi si sono fermati un po' a parlare con me, mi hanno anche detto di passare nel loro ufficio nel centro di Canton, se voglio avere informazioni di ogni tipo, anche per fare delle comparse!! Dopo che se ne sono andati Susie e Charlie sono andati alla casa in campagna, mentre noi siamo rimasti a casa; avevo un po' di cose da fare. Mi sono fatta la doccia, mi sono esercitata con il piano e ho fatto la mia prima lavatrice!! (non qui in America, ma in tutta la mia vita) E' stato easy dai, le cose però si devono ancora asciugare, quindi spero solo di non trovare sorpresine strane... Abbiamo cenato (riso, carne e piselli) tutti insieme guardando l'ultimo film di Harry Potter alla tele e poi abbiamo scherzato un po'. Continuano a dirci che diventeremo ciccionissimi, ma io non voglio crederci! Mi autoconvinco di non stare ingrassando perché bevo tanta acqua, mi muovo tutto il girono e faccio un sacco di volte su e giù dalle scale. Mah sì dai, poi inizierò anche a fare attività fisica a scuola e sarò a posto, speriamo. Charlie ci ha detto che ogni americano, per potersi definire tale, non deve riuscire a togliersi la fede dal dito. Sarà questa la nostra fine?

9 commenti:

  1. Oddio l'anguria senza semi e' il mio sogno!!!
    La tua casa e' davvero bellissima, e quell'angolino? acldkackakfeqlj **
    Per Stefan, boh magari ha un po' di Homesickness, ma essendo uomo, fa l'oroglioso e quindi sta in silenzio, boh sono supposizioni.
    Sono davvero contenta del fatto che ti stia trovando bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulia io davvero non ci potevo credere!! Appena la mangio ti dico che sensazione si prova hahha
      Per Stefan non so... Spero che non faccia davvero così un giorno sì e uno no, se no diventa complicata la situazione...
      Si abituerà anche lui dai!

      Elimina
  2. Quoto Giulia, è bello vederti felice là :)
    E amo il tuo letto!! è davvero stupendo! Mi piace la cameretta e tutta la casa!
    Divertiti tanto:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeee!! Con una camera così, non vorró più tornare!

      Elimina
  3. Mi meraviglia il fatto che la camera é come se l'avessi arredata tu! E' fantastico l'angolo relax; ti immagino seduta sulla poltrona a leggere un interessante libro inglese!!
    E' come se la famiglia Morgan ti aspettasse da sempre!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si mi piace tantissimo, è come se fosse un appartamento a parte!

      Elimina
  4. L'angolino nella camera è meraviglioso e tutta la casa lo sembra.
    E 'America è piena di sorprese. Io tanti anni fa mi sono stupita per le fragole giganti e le carote minuscole!

    RispondiElimina
  5. Charlie ci ha detto che ogni americano, per potersi definire tale, non deve riuscire a togliersi la fede dal dito. Sarà questa la nostra fine? (cit.)

    il nonno Egidio è americano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahahahaha ragionamento inattaccabile!

      Elimina