mercoledì 24 luglio 2013

Home day

Oggi è stata la classica giornatina a casa a poltrire in tuta. Ho iniziato la giornata con quello che qui chiamano croissant, ma che non gli assomiglia nemmeno lontanamente!! Haahaha, no dai, Susie è stata carina a comprarmeli, ma sono un insulto alle brioches. Si tengono in frigo e poi si scaldano nel microonde, ho già detto tutto. Ho preso anche l'abitudine, molto american, di bere latte freddo dal bicchiere, a tutte le ore del giorno. Siccome Susie era fuori nella sua cucina (dietro casa c'è una specie di edificio basso che è la sua cucina personale) a preparare delle torte (per un matrimonio penso, ma non so) ho guardato un po' di televisione. Dovete sapere che qui ci sono un caterva di canali, sono talmente tanti che mi intimorisco e non riesco mai a decidermi. Alla fine ho optato per il classico Mtv, anche perchè davano The Hills che guardavo anche in Italia. Oh ho anche svuotato la lavatrice e messo i vestiti nell'ascougatrice, quando li ho tirato fuori avevo così paura che si fossero ristretti che li ho provati tutti; ma fortunatamente sono ok! ;)
Susie è tornata per pranzo insieme alla solita vicina simpatica (devo chiederle come si chiama!) e abbiamo mangiato molto velocemente, giusto un sandwich e qualche avanzo. Dopo pranzo ho letto un po' il libro che ho comprato ieri e ho curiosato tra i cassetti e le mensole in camera;  ho trovato un sacco di cose appartenenti agli ex Exchange (fotografie, quaderni, bigliettini) e un po' di libri carini che voglio leggere! Verso le 3 è venuta a conoscerci  una dipendente di Susie molto giovane Amy Allison.  Ora va al college ma all'high school era una cheerleader, quindi mi ha spiegato un po' di cose, mi ha fatto vedere dei video e delle foto e mi ha dato qualche dritta. Non so se l'ho già scritto, comunque alla fine Susie è riuscita a mettersi in contatto con la coach delle cheerleader che le ha detto che gli allenamenti inizieranno settimana prossima. Io posso andarci e poi vedere come mi trovo! Mentre parlavamo con Amy è arrivato anche David ed è proprio come me lo immaginavo: muscolosissimo e molto serio. Dopo essersi presentato, si è messo a parlare di tutte le sue filosofie di vita, ma erano cose molto complicate ed io ero anche un po' assonata, quindi cercavo di ascoltare e basta mentre lui parlava con Stefan. Quando se ne sono andati tutti, gli uomini sono andati at the cabin, mentre noi, o meglio, lei (io ho solo messo la tavola) abbiamo preparato la cena. Oggi era davvero buonissima!! Riso bianco e pollo entrambi conditi con una salsina particolare ma con un gusto fantastico che ha promesso mi insegnerà a cucinare! Mentre eravamo a casa solo noi due, mi ha chiesto se anche io avessi notato il fatto che Stefan ogni tanto si comporta in modo davvero strano; quindi non è solo una mia impressione! Le ho detto di sì e lei mi ha confessato che pensa che sia stato l'allenamento a demoralizzarlo: infatti se in Danimarca era uno dei più bravi della squadra ed il miglior quaterback, qui si trova a competere con ragazzi che giocano a football da quando hanno imparato a camminare; quindi magari si è un po' complessato.. Non so se sia davvero per questo motivo, fatto sta che spero proprio che superi questa fase!
Adesso, per concludere in bellezza, sono in camera mia e sto guardando The Lord of the rings, so
See you soon guys :)

4 commenti:

  1. Mi piacerebbe vedere una foto di Susie con te, e poi sarebbe fantastico anche una foto della vicina!! ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono ancora un paparazzo!! Sii paziente e poi le metteró :)

      Elimina
  2. E' bellissimo il fatto che aggiorni il blog ogni giorno, lo leggo sempre, davvero :) mi piace molto come spieghi tutta la tua giornata in modo dettagliato, in modo da farci provare almeno un minimo di quello che stai provando tu! in bocca al lupo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!! Mi fa molto piacere :))

      Elimina